Ci sono due modi per cambiare la nostra vita: uno è cambiare il nostro modo di vivere, la realtà che ci circonda; l'altro è intervenire su quel magico, microscopico, interruttore bioelettrico nascosto nei meandri della nostra mente, che cambia la realtà in un clic.

sabato 8 ottobre 2011

Una tazza di tè

L'uomo arrivò dal maestro per imparare.


Il mastro lo fece accomodare e preparò il tè.


L'uomo domandava al maestro, esponeva le conclusioni a cui era arrivato, chiedeva lumi su ciò che gli sfuggiva, parlava, dubitava, scherzava.


Il maestro servì il tè. Colmò la tazza dell'uomo e continuò a versare, ancora, ancora, ancora...


"Si versa! - esclamò l'uomo - Non ce n'entra più!"


"Già. E' come la tua testa: talmente piena che non c'entra più niente. Se prima non la svuoti come posso insegnarti alcunchè?"


-



3 commenti:

  1. Si...questa storia del vuoto è un "tormento", non ho il concetto mio...è l'origine del tutto che ritorna progressivamente a riempirsi o è il nulla che nulla assorbe e tutto fa scorrere...
    A napoli dicono..."Stai iguiato"...a questo punto rispondo...forse ;-)

    RispondiElimina
  2. # Mark:

    è come andare in bicicletta: molto semplice e molto bello dopo che hai imparato a non spatasciarti per terra.

    Una volta chiesero a Nurayev come facesse a ballare così. Lui rispose: "Oh, è molto semplice, io faccio così, così, così e così", e ballò.

    E' lo stesso.

    RispondiElimina
  3. E' un bel consiglio! Quando pensi di avere la risposta... fermati, svuota la mente da tutto and go on!
    Buona domenica!
    Live simply take it easy
    Alberto

    RispondiElimina

Lettori fissi

Powered by Blogger.